Il mio zaino non è solo carico di materiali:
dentro ci sono la mia educazione, i miei affetti, i miei ricordi,
il mio carattere, la mia solitudine.
In montagna non porto il meglio di me stesso:
porto me stesso, nel bene e nel male
Renato Casarotto

mercoledì 26 agosto 2009

Alta Via delle Dolomiti n. 1

la grande muraglia settentrionale della Civetta,
la “Parete delle Pareti”, la Wand der Wände dei tedeschi


il sorgere del sole dalla sommità del Piccolo Lagazuoi (2778 m)

"sóte còrdes" in cortinese, cioè sotto le corde,

proprio così come appare la cordonata rocciosa


la nascita alquanto strana di una nuvola...



una serata tipica al rifugio Biella 2327 m





10 giorni per circa 115 chilometri attraverso 11 gruppi dolomitici...
1 tappa - Lunedì 17 agosto
Lago di Braies - Rif. Biella
2 tappa - Martedì 18 agosto
Rif. Biella - Rif. Fanes
3 tappa - Mercoledì 19 agosto
Rif. Fanes - Rif. Lagazuoi
4 tappa - Giovedì 20 agosto
Rif. Lagazuoi - Rif. Palmieri
5 tappa - Venerdì 21 agosto
Rif. Palmieri - Rif. Fiume
6 tappa - Sabato 22 agostoRif. Fiume - Rif. Tissi
7 tappa - Domenica 23 agosto
Rif. Tissi - Rif. S. Sebastiano
8 tappa - Lunedì 24 agosto
Rif. S. Sebastiano - Rif. Pramperet
9 tappa - Martedì 25 agosto
Rif. Pramperet - Rif. Bianchet
10 tappa - Merdoledì 26 agosto
Rif. Bianchet - Valle Agordina

...sotto a un temporale mentre stavo salendo al rifugio Tissi alcuni raggi di sole perforavano le nuvole creando sulle altissime e imponenti pareti del Civetta visioni quasi innaturali, in quel momento un brivido mi è passato lungo la schiena e mi sono sentito piccolo piccolo...
Fabio

...era proprio li di fronte, come se fosse sull'orlo di un precipizio, mentre mi avvicinavo un senso di pace e di tranquillità mi avvolgeva, un luogo fiabesco, bucolico, eravamo arrivati al rifugio Pramperet...

Danilo

...stavo seduto sulla panca a scrivere la relazione, la gente andava e veniva, ma poco importava dietro avevo il Pelmo, si proprio lui il Cadregòn, silenzioso, imponente, non potevo chiedere di più...

Franco

...quella mattina mentre ero accanto alla croce sopra il rifugio Lagazuòi, aspettando il sorgere del sole, l'aria era tersa, attorno il silenzio e davanti a me uno scenario che non potrò mai dimenticare...

Kiran
...la salita alla forcella del lago tra le pareti strapiombanti e la discesa ripidissima verso lo splendido specchio d'acqua del lago Lagazuòi, ma di quel giorno sicuramente mi rimarrà in mente la lunga e accaldata salita verso il rifugio...
Deborah
... appena arrivato sul terrazzo del rifugio Lagazuoi il mio sguardo spaziava senza limiti verso l'infinito. E l'occhio poteva ammirare l'imponente bellezza che si stagliava all'orizzonte.
Mi avevi parlato della bellezza di quel luogo magico, so che quel giorno abbiamo potuto ammirarla insieme.
Ciao papa.
Flavio


pace e serenità al Rifugio Palmieri Gianni
sulle sponde del Lago de Fedèra o Lago da Lago

la ripida discesa verso il Lago Lagazuòi 2182 m
dalla Forcella del Lago 2486 m

le mucche scozzesi "Highlander"

l'avvicinarsi del temporale...

Pelmo - il Caregon del Padreterno

Danilo, Deborah, Fabio, Kiran, Flavio e Franco

3 commenti:

  1. Grandissimi! Complimentoni!
    Attendo le foto! A presto!

    RispondiElimina
  2. condivido le vostre emozioni e sensazioni. http://my.opera.com/frivoloamilano/blog/lmedaglie

    ciao

    RispondiElimina
  3. complimenti, un gran bel giro, bravi.


    saluti
    Luca
    "Montagne Sottosopra"

    RispondiElimina