IL MIO ZAINO NON È SOLO CARICO DI MATERIALI:
DENTRO CI SONO LA MIA EDUCAZIONE, I MIEI AFFETTI, I MIEI RICORDI,
IL MIO CARATTERE, LA MIA SOLITUDINE.
IN MONTAGNA NON PORTO IL MEGLIO DI ME STESSO:
PORTO ME STESSO, NEL BENE E NEL MALE.
Renato Casarotto

sabato 6 settembre 2014

Chiedimi perché vado in montagna


Chiedimi perché vado in montagna. 
Chiedimi perché, quando il resto mi sta stretto, l'unica via è il sentiero. 
Chiedimelo.
Perché?
Perché in montagna non puoi sprecare fiato per parole inutili. Lo devi conservare per arrivare in cima, e il resto è silenzio o parole gentili.
Perché l'unico peso è lo zaino. Non c'è peso per il cuore.
Perché tutti, se lo desiderano, possono arrivare in cima. Solo un passo dietro l'altro.
Perché incroci persone che trovano ancora un momento per salutarti.
Perché non ci sono orpelli: ci sei tu e c'è il tuo corpo, che devi custodire e curare, se vuoi avere le forze. C'è il cielo con i suoi umori. Non si scherza con la pioggia, il vento, la neve o la notte. Devi fare molta attenzione, e tornare a quello stadio primitivo in cui la natura e i suoi movimenti erano parte della tua vita, parte integrante del tuo quotidiano. Non puoi snobbare la natura, in montagna: ti tira per la manica, ti chiede di guardarla, di studiarla, di esserle presente.
In montagna puoi e devi essere presente a te stesso, senza distrazioni.
Forse è per questo che, sopra tante vette, telefonini e internet funzionano a singhiozzo... è la natura che ti dice: "Lascia stare, lascia stare il superfluo. Stai con gli amici. Stai con gli animali. Stai con te stesso. Non ti serve nient'altro".

9 commenti:

  1. Bellissima. Ma chi l'ha scritta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. potrei dirti che l'ho scritta io, ma in realtà ho fatto solo copia/incolla...ma è proprio quello che risponderei a chiunque mi chiederebbe, perché vai in montagna?

      Elimina
  2. Eccomi. L'ho scritta io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un giorno mi piacerebbe incontrarti per terre alte, non servirebbero domande, perché le risposte noi le sappiamo già...mandi

      Elimina
  3. Autrice Valeria Tonella su facebook

    RispondiElimina
  4. mai lette parole così appropriate per descrivere l'anima di un amante della montagna. con il tuo permesso, valeria, faccio mie le tue belle parole

    RispondiElimina
  5. Incontro la Grazia di questa mia giornata leggendo le tue sensibili bellissime parole, Valeria. Grazie.
    Ciao, Micaela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Micaela, anche se vorrei averle scritte io, sono di un'altra persona...malata di montagna anche lei...ciao

      Elimina