Il mio zaino non è solo carico di materiali:
dentro ci sono la mia educazione, i miei affetti, i miei ricordi,
il mio carattere, la mia solitudine.
In montagna non porto il meglio di me stesso:
porto me stesso, nel bene e nel male
Renato Casarotto

mercoledì 29 maggio 2013

Sessant’anni fa la conquista dell’Everest

«E adesso? Che ci resta da fare?», scriveva Dino Buzzati all’indomani della conquista dell’Everest, il 29 maggio 1953, da parte dell’alpinista neozelandese Edmund Hillary e dello sherpanepalese Tenzing Norgay.

Sir Edmund Hillary e Tenzing Norgay alle pendici del Monte Everest


Monte Everest – 8848 m


Edmund Hillary e Tenzing Norgay di ritorno dalla vetta dell'Everest

Nessun commento:

Posta un commento