Il mio zaino non è solo carico di materiali:
dentro ci sono la mia educazione, i miei affetti, i miei ricordi,
il mio carattere, la mia solitudine.
In montagna non porto il meglio di me stesso:
porto me stesso, nel bene e nel male
Renato Casarotto

domenica 9 dicembre 2012

La magia dell'alpe Solcio...

D'inverno la neve trasforma l'alpe Solcio ed il rifugio P. Crosta in luoghi magici. 
La strada diventa un percorso praticabile esclusivamente a piedi, camminare nei boschi calpestando la neve fresca e ascoltare il silenzio ovattato interrotto solo dal cinguettio degli uccelli e dei suoi scricchiolii invernali, il manto di neve immobile, è un’esperienza che entra nel cuore per rimanervi. E poi ci sono loro Enrico e Marina gestori del rifugio che vi faranno subito sentire a vostro agio e tornare a casa poi sarà davvero molto difficile...
(la descrizione del percorso la troverete all'interno del blog) 
Malati di Montagna: Marco, Simeone, Pg, Danilo, Aldo, Kiran e Fabio

il rifugio P. Crosta...


...è al centro del mondo!!!


La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo.
Jim Morrison


ultimi caldi raggi di sole...


le luci della sera...


avevano proprio fame...!!!


by Aldo


Simeone e papà Marco


tutti in fila...



by Simeone, fotoreporter ufficiale dei MALATI DI MONTAGNA



vita da ciaspolatori...





sguardo furbetto...


gruppo al completo...con tanto di cane...!!!


al lupo solitario non piace stare in fila...


sguardi fieri...!!! 


i magnifici tre...!!!

2 commenti:

  1. Ciao Fabio, è sempre un piacere rivedervi! Grazie della tua traccia GPS, la inseriremo anche nel nostro sito. Grazie mille. Marina ed Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scherzi, venire da voi è come andare a trovare degli amici carissimi e non è detto che dopo le feste ci si riveda...mandi, mandi
      Fabio

      Elimina