Il mio zaino non è solo carico di materiali:
dentro ci sono la mia educazione, i miei affetti, i miei ricordi,
il mio carattere, la mia solitudine.
In montagna non porto il meglio di me stesso:
porto me stesso, nel bene e nel male
Renato Casarotto

domenica 1 agosto 2010

Alta Via del Granito (AVG) - Cima d'Asta 2847 m

L'Alta Via del Granito è un anello escursionistico in tre tappe attorno alla testata della valle del torrente Grigno, in alta Val Malene, nel gruppo di Cima d'Asta. La lunghezza dell'itinerario è di circa 28 chilometri, con un dislivello totale di quasi 2500 metri (compresa la salita alla cima d'asta). I sentieri sono facili, ma da non sottovalutare per l'impegno fisico: nonostante le quote relativamente modeste, si affrontano situazioni tipiche dell'alta montagna. L'ambiente è sempre molto austero, per i colori scuri delle rocce, per le grandiose distese di massi e il senso di solitudine che accompagnano l'escursionista.
(Meridiani Montagne - Lagorai-Cima d'Asta)

Venerdì 30 luglio 2010
Malga Sorgazza - Rif. Caldenave
(1000 m di dislivello in salita e 700 in discesa - circa 5.30/6.00 ore - difficoltà EE)
Da Malga Sorgazza si imbocca il ripido sentiero 328 che porta al Lago di Costabrunella e successivamente alla Forcella Quarazza e Forzelon di Rava 2397 m. Dal Forzelon si prosegue per 332 bis fino a Forcella Ravetta per poi scendere al Rif. Caldenave.

Sabato 31 luglio 2010
Rif. Caldenave -Rif. O. Brentari
(1100 m di dislivello in salita e 500 in discesa - circa 7.00 ore - difficoltà E)
Per sentiero 360 si raggiungono i Laghi della Val d'Inferno e si sale fino alla Forcella delle Buse Todesche 2309 m. Si prosegue per sentiero 373 che, in quota porta a Forcella Magna 2117 m. Per sentiero 380 e poi 380 bis si risale ripidamente a Passo Socede 2516 m. In breve si scende al Rif. O. Brentari 2476 m.

Domenica 1 agosto 2010
Rif. O. Brentari -Malga Sorgazza
(500 m di dislivello in salita e 1500 in discesa - circa 5.30/6.00 ore - difficoltà EE la salita alla cima E la discesa dal rifugio al parcheggio)
Salita al "Zimon" di Cima d'Asta 2847 m, cima più alta dell'intero gruppo ed eccezionale punto panoramico. Dal rifugio si prende il sentiero 327 che scende a fondovalle e raggiunge Malga Sorgazza 1450 m.
Malati di Montagna: Danilo, Franco e Fabio

ore 8.30 siamo sulla Cima d'Asta 2847 m
uno spettacolo da togliere veramente il fiato!!!


uno dei tanti laghetti incontrati lungo il tragitto...


Danilo, Franco, Enrica e Elio (gestori rif. Caldenave), Fabio


Lago di Costa Brunella 2021 m


lago di Cima d'Asta, il più alto in quota dei laghi della Catena Lagorai
e uno dei laghi alpini più profondi d'Europa,
con una superficie di mq 9.100 e una profondità massima di 38 m


...il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuovi
paesaggi, ma nell'avere nuovi occhi...
Marcel Proust


...sembra di essere davvero in cima a un'"isola cristallina"
così definì lo Zimon il geologo Giambattista Trener

3 commenti:

  1. il cammino, il paesaggio, la cima, i compagni di viaggio...non si poteva chiedere di piu`.

    danilo

    RispondiElimina
  2. 24 25 luglio quasi lo stesso percorso, la severita' dei luoghi e la bellezza dei panorami rendono veramente unici quei giorni.
    Fabrizio.

    RispondiElimina
  3. Ho fatto l'Alta Via del Granito nell'agosto 2008 ma con giro contrario e mi è rimasta nel cuore, nonostante il meteo muffoso del secondo e terzo giorno! voi avete goduto di un meteo migliore a giudicare dalle splendenti foto!!!ma prima o poi ci torno!
    Saluti e complimenti anche per il tuo blog!!!
    Malati di Montagna mi piace...mi ci riconosco!!!

    RispondiElimina