Il mio zaino non è solo carico di materiali:
dentro ci sono la mia educazione, i miei affetti, i miei ricordi,
il mio carattere, la mia solitudine.
In montagna non porto il meglio di me stesso:
porto me stesso, nel bene e nel male
Renato Casarotto

domenica 6 dicembre 2009

Ciaspole!!! che giornata...

da Mauolone 900 m al rifugio P. Crosta 1750 m all'alpe Solcio, per la descrizione completa dell'escursione fare riferimento a domenica 7 dicembre 2008


"Una sosta per riprendere fiato, per riportare i battiti del cuore con noi. Le nuvole scorrono sopra le vette, tra i canaloni, nello sguardo si mescolano la durezza della pietra e la dolcezza dei vapori d'alta quota. La fantasia veleggia altissima."
da Terre Alte di Carlo Grande

rifugio P. Crosta 1750 m
montagnando d'inverno

tramonto...

In montagna durante il periodo invernale, dopo abbondanti nevicate, si possono incontrare gli "sgrullatori di alberi", di solito viaggiano a gruppi e sono guidati da un vero professionista. Il loro lavoro consiste nel togliere la neve dai rami, in modo tale da salvare l'albero stesso da una sua probabile caduta, sono dei veri altruisti, infatti non percepiscono nessun stipendio, si accontentano di un grappino offerto da chiunque passi, svolgono un'attività davvero utile per il bosco e poi credetemi si divertono come dei bambini....
Malati di Montagna

sgrullatori di alberi all'opera

uno sgrullatore verifica il lavoro



Malati di montagna: Franco, Flavio, Danilo, Marina, Enrico, Deborah e Fabio

1 commento:

  1. Ciao Fabio, noi siamo saliti da Dreuza perchè ci piacciono i percorsi poco frequentati (anche se c'è il rischio d fare la traccia!) e ci siamo salutati quando sei entrato con i tuoi amici: noi (io e mia moglie) stavamo sgranocchiando qualcosa nel pre-ingresso del rifugio. Speriamo di vederci ancora in giro per i monti e grazie per i complimente per il sito.
    Giancarlo.

    RispondiElimina