IL MIO ZAINO NON È SOLO CARICO DI MATERIALI:
DENTRO CI SONO LA MIA EDUCAZIONE, I MIEI AFFETTI, I MIEI RICORDI,
IL MIO CARATTERE, LA MIA SOLITUDINE.
IN MONTAGNA NON PORTO IL MEGLIO DI ME STESSO:
PORTO ME STESSO, NEL BENE E NEL MALE.
Renato Casarotto

domenica 11 novembre 2018

Sul Cammino Balteo o Bassa Via della Valle d'Aosta al Col Vert

...questo posto è misterioso, con una storia di grande povertà...
...cosi viveva la gente: di castagne, di funghi e di segale che coltivava...
...erano tutti pastori, gente che con un filo d'erba in bocca stava in cima a una montagna a guardare il gregge...
...a pensare a Dio, alla vita, alla natura...
iscrizione su una baita ad Avieil - Anviei

L'escursione si svolge su belle mulattiere in pietra ancora ben conservate, risalendo il versante montuoso alle spalle dell'abitato di Arnad. Durante il percorso si attraversano alcuni caratteristici villaggi, angoli poco frequentati dove ancora le tradizioni sono presenti e dove gli abitanti mantengono e conservano il territorio con grande cura e dedizione. Al ritorno non può assolutamente mancare una visita al Borgo Medievale di Ville, un viaggio a ritroso nel tempo.
Il Cammino Balteo o Bassa Via n. 3, è un itinerario che si svolge lungo antichi sentieri, nella parte centrale della regione Valle d'Aosta. Si risalgono le valli laterali sempre a quote relativamente basse, permettendo di poter effettuare l'itinerario per quasi tutto l'anno
Malati di Montagna: Renzo, Pg, Danilo e il selvadego

Arnad in una tipica giornata autunnale...








Avieil



anche nella nebbia il bosco può stupire...


Mazza di tamburo



Praz - Ussel


sulla via del ritorno...




Il Borgo Medievale di Ville








domenica 4 novembre 2018

Larici in fiamme al Lago d’Arpy


Nella seconda metà di ottobre
i maestosi larici si accendono coi caldi colori autunnali
e salire al Lago d’Arpy regala emozioni uniche!!



Arpy è un breve vallone che parte dal Colle San Carlo,
tra i comuni di Morgex e La Thuile.


Una conca erosa dai ghiacciai che offre uno dei panorami più emozionanti
sul massiccio del Monte Bianco.



Partenza: Morgex - Col Saint-Charles (1858 m)
Arrivo: Lac d’Arpy (2071 m)
Escursione del 2018_10_21: Marco M. e Roberto


Giunti al Colle di San Carlo, imbocchiamo, di fronte all’hotel Genzianella,
la strada sterrata segnalata con il n. 15 che in moderata pendenza,
sviluppandosi all’interno di un bosco misto di abeti e larici,
ci permette di raggiungere il lago d’Arpy in meno di un’ora.







Il sole sta sorgendo da dietro la Becca Pouegnenta: l'atmosfera è unica ....
Aggiriamo il lago sulla sponda orografica sinistra
e attraversiamo il torrente a monte
seguendo il sentiero che sale verso il Lago di Pietra Rossa (2553 m).





Sostiamo a quota 2370 m presso un balcone panoramico ...















Ritorniamo al lago riprendendo più a valle il sentiero dell'andata:
senza guadare il torrente completiamo il periplo ...



... e imbocchiamo nuovamente la stradina nella lariceta
che ci riporta al Colle San Carlo.



Dal retro dell’hotel Genzianella
è possibile raggiungere con una breve passeggiata
il belvedere nei pressi della Tête d’Arpy
con splendido panorama sulla catena del Bianco e sulla Valdigne.